Cherleston (South Carolina): le immagini della cupola della Holy Ascension Orthodox Church

Inserimento nella pagina LUOGHI (USA Charleston – South Carolina).

Holy-Ascension-Dome-in-Charleston-South-Carolina La cupola della Holy Ascension Orthodox Church di Charleston (South Carolina) è stata dipinta da tre artisti che hanno lavorato insieme per rivelare il Regno dei Cieli che è in mezzo a noi

  • Dmitri Shkolnik ha progettato la composizione e molti dettagli specifici, come i motivi ornamentali e le iscrizioni.
  • Il suo assistente, Aleko Mchedlishvile, che ha dipinto bordi, sfondi e altri dettagli.
  • Vladimir Grygorenko, che ha svolto la maggior parte del lavoro di disegno e la pittura tutte le figure.

«L’icona nel pensiero russo del XX secolo»

pdf_buttonRiceviamo e pubblichiamo lo studio  dal titolo «L’icona nel pensiero russo» a cura di Pietro Galignani. Si tratta di una versione aggiornata dell’articolo pubblicato nel gennaio-febbraio 1988 sul n. 55 di “Servitium – Quaderni di spiritualità”, Sotto il Monte (BG), già riportato su www.larici.it.

L’icona nel pensiero russo del XX secolo [1]

a cura di Pietro Galignani
Milano, giugno 2016

Nei primi due decenni del secolo passato la cultura russa fu pervasa da fremiti profondi originati da una acuta insoddisfazione generale per le condizioni in cui la Russia versava.
Berdjaev, che ha vissuto quegli anni da protagonista, afferma che la concezione del mondo tipica dell’intelligencija di sinistra venne sottoposta a una critica totale da quegli autori che da posizioni marxiste erano approdati a una visione spirituale della vita. Mentre il marxismo, a partire dagli anni novanta, si affermava e si contrapponeva al populismo con un progetto scientifico per il rinnovamento della società russa, un gruppo di giovani, dopo essere stato fervente socialista, ritrovava nuova fonte di meditazione negli autori religiosi del secolo precedente dei quali percepì immediatamente l’importanza.
Questa rinascita religiosa venne aspramente combattuta dai gruppi antagonisti rinfacciandole di tradire la causa della emancipazione popolare, di voltare le spalle alle giuste aspirazioni dei ceti più umili, di essere la reazione nobiliare al pensiero borghese e proletario. Benché questa critica sia stata incapace di valutare il significato del movimento che si apriva a dimensioni ignote alla sensibilità e alla attenzione dell’intelligencija radicale, tuttavia metteva in luce la sua profonda debolezza e incapacità di coinvolgere ampi strati della popolazione. Proprio per la sua incapacità di valutare adeguatamente la dimensione sociale e politica, questo movimento che ha espresso una cultura raffinata, originale, ricca di spunti vitali, fu incapace di creare una valida alternativa ai conati insurrezionali e rimase in definitiva emarginato in una sterile e astratta visione del mondo che non aveva stabili contatti con i problemi reali della Russia.

Continue reading ‘«L’icona nel pensiero russo del XX secolo»’ »

«Icona. La Parola disegnata»: catalogo della mostra 2016 al Castello Inferiore di Marostica

Inserimento nella pagina LIBRI

«Icona La Parola disegnata»
Autore: Silvana Bassetto con testi di Antonio Mattiazzo, Vescovo emerito della Diocesi di Padova – Marica Dalla Valle, Sindaco della città di Marostica – Serena Vivian, Assessore alla Cultura – Giandomenico Cortese, Giornalista – Franco Berton, Scrittore.
Editore: Bozzetto Edizioni – Vicenza
Data di pubblicazione: 2016
Lingua italiana
ISBN: 9788896078259
Pagine: 80 illustrate a colori

Per acquisti contattare Silvana Bassetto (silvanabassetto@tiscali.it – cell 338.1788575)

Archiviato sotto Libri

Mariella Garofano – Genova

Mariella Garofano è nata e vive a Rapallo (GE). Fin da bambina ha avuto un’innata disposizione al disegno ed alla pittura, attitudine utilizzata in seguito in ambito sociale in qualità di animatrice socio-educativa e nella promozione di attività creative a favore di anziani e disabili.
Nel 2011, a seguito della meraviglia suscitata dalla visita di una mostra di icone sacre, ha scoperto
finalmente quella dimensione artistica che da tempo cercava. Mossa anche dalla fede cristiana, radicata grazie ad un percorso di crescita spirituale, tre anni fa è diventata allieva del laboratorio di iconografia coordinato da Lino Calcagno all’interno dell’Oratorio di S. Erasmo al Mare a Genova Quinto. Ha seguito poi corsi con Alexandra Karnyshkova e don Gianluca Busi.
Nel 2015, assieme a Lino Calcagno e ad altri allievi iconografi, ha fondato l’Associazione di Iconografia Cristiana San Francesco Saverio di cui è attualmente vice presidente.
Contatti:

«L’invenzione dell’immagine sacra» di Emanuela Fogliadini: recensione a cura di Pietro Galignani

pdf_buttonRiceviamo e pubblichiamo la recensione del prof Pietro Galignani riguardanta il libro di Emanuela Fogliadini «L’invenzione dell’immagine sacra. La legittimazione ecclesiale dell’icona al secondo concilio di Nicea», Jaca Book, Milano, 2015

invenzione-immagine-sacra

La letteratura teologica in lingua italiana abbonda di presentazioni artistiche e di descrizioni di immagini sacre, ma è carente di studi sullo statuto teologico di esse. Si sentiva quindi la mancanza un saggio che analizza la lotta iconoclastica. Per il contenuto e il metodo di indagine esso è destinato a promuovere una approfondita discussione sull’argomento.

Questo poi è il terzo lavoro sull’età della crisi iconoclastica (711 – 843 secondo la periodizzazione dell’Ostrogorsky ) e più in generale sul valore religioso dell’icona che l’autrice si è proposta di studiare dal punto di vista storico e teologico. Ne ha pubblicato i risultati presso un editore particolarmente sensibile a questa tematica e abituato a proporre saggi su argomenti che vertono sulla civiltà bizantina e sulla sua teologia.

L’autrice ha già pubblicato sempre con il medesimo editore :

  • Il volto di Cristo. Gli acheropiti del Salvatore nella tradizione dell’Oriente cristiano (2011)
  • L’immagine negata. Il concilio di Hieria e la formalizzazione ecclesiale dell’ iconoclasmo. (2013).

Lasciando sullo sfondo il complesso ed intricato sviluppo politico e sociale di una età particolarmente tormentata, l’autrice, in questo ultimo lavoro, si ripropone di rileggere le fonti storiche che si riferiscono a tutta l’epoca della controversia teologica che ha opposto iconomachi ed iconoduli. Una viva sensibilità ecclesiale e una particolare attenzione al mondo ortodosso le dettano le domande per rileggere le fonti in modo più perspicuo e presentare gli eventi con una nuova visione prospettica. Ne risulta una indagine che presenta una acuta capacità di percepire la testimonianza dei testi che portano l’autrice a sviluppare ed approfondire alcuni contributi acquisiti dalla storiografia del secolo passato e proporre nuove visioni prospettiche. Nel portare a termine la sua indagine è continuamente stimolata da domande sul rapporto attuale tra Cattolicesimo ed Ortodossia. La ricerca è continuamente sostenuta dal desiderio di mettere in rilievo le radici dell’attuale divergenza teologica riguardo le immagini sacre tra Oriente bizantino ( in seguito Ortodosso ) ed Occidente latino perché “oggi, infatti, ci troviamo di fronte a due cristianesimi che pensano e vivono l’arte religiosa in modi assolutamente differenti e, al di là di marginali reciproche contaminazioni, per molti versi distanti.“ (pag. 13).

Continue reading ‘«L’invenzione dell’immagine sacra» di Emanuela Fogliadini: recensione a cura di Pietro Galignani’ »

Archiviato sotto Libri

Due saggi di approfondimento sul lavoro dell’iconografo

Inserimento nella pagina Documenti->Articoli e saggi

«Today and Tomorrow: Principles in the Training of Future Iconographers» by Aidan Hart, articolo pubblicato in 2 parti in lingua inglese sul sito “Orthodox Arts Journal

«The icon: truth and fables» by Irina Gorbunova-Lomax, saggio in 13 capitoli pubblicato sul blog di  MMEKOURDUKOVA-Livejournal in lingua inglese

Vicoforte (CN): esposizione “Icone sacre: i 20 Misteri del Rosario”

21-29 maggio 2016 VICOFORTE (CN). Esposizione di icone dal titolo “Icone sacre: i 20 Misteri del Rosario”. Itinerario orante tra Oriente ed Occidente. Mostra di icone per mano di Cristina Capella presso il Santuario della Natività di Maria – Vicoforte (CN)
Orari di visita:
Sabato: 10:00 – 12:00 e 15:00 – 19:00 (S. Messa ore 18:00).
Domenica: 8:30 – 12:00 e 15:00 – 19:00
(S. Messe ore 7:30 – 9:30 – 11:00 – 16:00 – 18:00).
La mostra resterà chiusa negli orari delle S. Messe.
Giorni feriali: 10:00 – 12:00 e 15:00 – 18:30
Info : tel. 0174.565555 / 0332.329904 – cristina@mirabileydio.it